Regione Piemonte

San Massimo

Ultima modifica 11 aprile 2018

Posta a circa 3 chilometri dal paese, lungo la strada per San Vito di Calamandrana, San Massimo è una suggestiva pieve isolata su un cocuzzolo ai confini tra Cassinasco e Rocchetta Palafea. In origine era la cappella del luogo di Soriano, antico villaggio con il suo castello concesso nel 1116 dall'Imperatore al Vescovo di Acqui.

    

Il borgo scomparve verso la metà del Trecento, forse annientato dalla peste del 1348 e della chiesa primitiva rimane la parte posteriore del corpo di fabbrica